Aderisci anche tu al Manifesto della Coalizione italiana per l’alimentazione dei neonati e dei bambini!

CIANB- logoTagliatoLowCare Mamme, Papà, Operatori della salute,

il GAAM ha aderito al Manifesto della neonata CIANB, Coalizione italiana per l’alimentazione dei neonati e dei bambini, e invita tutti voi a fare altrettanto!

La CIANB nasce su invito dell’Associazione Culturale Pediatri, che ha coinvolto altri soggetti che nel nostro Paese si occupano di allattamento e alimentazione infantile, sia a livello professionale che come organizzazioni di volontariato. Un denominatore comune di queste associazioni è l’indipendenza da interessi commerciali, importantissima anche alla luce dei recenti arresti di pediatri per presunta corruzione da parte di produttori di formula artificiale.

Cosa proclama il Manifesto della CIANB?

  • L’allattamento sin dalla nascita è un diritto dei neonati e delle loro madri; l’allattamento va sostenuto in tutte le fasi del percorso nascita.
  • I bambini e i loro genitori hanno diritto a una nutrizione adeguata e ad alimenti sani e nutrienti per godere del miglior stato di salute possibile.
  • I genitori devono ricevere informazioni scientificamente corrette e indipendenti da interessi commerciali in modo da potere assumere decisioni consapevoli riguardo la nutrizione dei loro bambini.
  • Nella loro formazione curriculare, gli operatori sanitari devono essere formati e preparati a proteggere, promuovere e sostenere l’allattamento e l’avvio dell’alimentazione complementare con pratiche alimentari salutari e con appropriate tecniche di counseling. Per gli operatori che non hanno ricevuto questa formazione, devono essere realizzati corsi in linea con le raccomandazioni nazionali.
  • Una rete efficace di sostegno non può prescindere dal coinvolgimento di risorse esterne al Sistema Sanitario Nazionale che lavorano efficacemente nella promozione e nel sostegno dell’allattamento (consulenti professionali in allattamento, gruppi di sostegno alla pari…)
  • Le politiche di difesa dei consumatori dal marketing vanno rinforzate attraverso l’applicazione delle norme vigenti e mediante una revisione dell’attuale DL 82/2009, adeguandolo al Codice Internazionale.
  • Le sponsorizzazioni (collettive e individuali) ai convegni degli operatori sanitari da parte delle industrie di alimenti per bambini devono essere effettivamente impedite, così come tutte le altre forme di marketing sia attraverso il servizio sanitario che anche in altri ambiti (ad es. manifestazioni o eventi pubblici).
  • Le associazioni scientifiche e professionali devono garantire che l’aggiornamento dei loro affiliati sia indipendente dagli interessi commerciali dalle industrie di alimenti per bambini.
  • Deve essere garantito per le donne lavoratrici il diritto a continuare l’allattamento anche dopo il rientro al lavoro attraverso specifiche politiche di sostegno.
  • Le madri devono sentirsi accolte e devono potere allattare senza pregiudizi e difficoltà in ogni luogo.
  • In accordo con la Campagna Nazionale per la difesa del latte materno dai contaminanti ambientali, i Ministeri per lo sviluppo economico, per le politiche agricole alimentari e forestali e per l’ambiente e tutela del territorio devono mettere in atto tutte le misure necessarie alla protezione degli alimenti da residui chimici ambientali e tossine, in modo che la preparazione e la somministrazione dei cibi locali possa avvenire in maniera sicura.

LEGGI TUTTO IL MANIFESTO E FIRMALO ANCHE TU!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *